fbpx
Chiudi
logo
Gruppo Lo Conte

Il Gruppo Lo Conte è leader in Italia nella produzione di farine speciali e preparazioni per dolci.


I Nostri Marchi
I trucchi per una frittura profumata

La frittura “buona” si riconosce dal colore e dal sapore, ma anche dal suo profumo. Usiamo il termine “profumo” non a caso: vogliamo distinguere nettamente la fragranza della frittura ben fatta dall’odore sgradevole di una frittura cotta senza seguire le giuste regole. In questo articolo vi daremo alcuni suggerimenti per ottenere una frittura che sia davvero profumata.

Profumare la frittura con gli aromi della natura

Ci sono tre metodi che aiutano a rendere maggiormente piacevole l’aroma della frittura. Il primo è quello di inserire una fetta di mela nell’olio ed eliminarla quando sfrigola. Il secondo, adattissimo nella frittura di pesce, è immergere un pezzetto di limone con la sua buccia nell’olio bollente: oltre ad aiutare ad eliminare l’eccessivo odore dall’ambiente, regalerà una nota piacevolissima alla frittura. Un altro ingrediente spesso usato è il prezzemolo, da far cuocere in padella insieme al cibo da friggere.

 

Friggere correttamente

Se gli aromi di limone, mela o prezzemolo sono dei “trucchi” utili ad aromatizzare la frittura, l’uso corretto dell’olio è la regola aurea affinché la frittura sia sempre profumata e mai male odorante. L’olio più stabile alle alte temperature è quello di oliva, che permette fritture saporite; alternativa ottima è l’olio di semi d’arachide: stabile alle alte temperature, ha un sapore meno intenso e si presta a fritture con accenti di gusto e profumo meno intensi rispetto all’olio di oliva.

 

Friggere in una pentola antiaderente alta

Importantissimo aspetto per una frittura profumata è cosa si usa per friggere: i prodotti devono “navigare” nell’olio: più è abbondante migliore sarà la frittura e migliore sarà il suo odore, perché né il prodotto, né l’olio stesso tenderanno a bruciare. Se non si ha in casa una friggitrice consigliamo una pentola antiaderente molto alta.

 

La farina poco raffinata per una frittura a regola d’arte

La citiamo per ultima, ma è essenziale perché la frittura sia profumata. È proprio il tipo di farina che permette di creare uno strato croccante, ma non tostato. Farina per Infarinare e Friggere Le farine Magiche è una scelta ottimale in questo senso: poco raffinata, con germe di grano, ricca in fibre e minerali, è mixata a farina di riso e amidi che aiutano a creare una patina croccante che fa assorbire meno olio: si ottengono così fritti leggeri e quindi anche più profumati.  Ricordatelo sempre: tanto meno olio è assorbito in fase di cottura, tanto più la frittura ha un profumo invitante. Scegliere la farina poco raffinata vi regalerà fritture profumate senza eguali.